befana

Annunci

Nei pressi del Parco Archeologico del Tufo a pochi chilometri da Sovana, Sorano, Pitigliano, nel borgo collinare chiamato Elmo, sotto la montagna sorge una casa di campagna, ( 220 mq,  10 posti letto, 6 posti letto, casa vacanze Lorenzo, 4 posti letto, casa vacanze Ornella ) con splendida vista sulle terre di Maremma.

  

Camminando, Cavalcando, Pedalando 18-19 Aprile 2015

Volantino

il 18 e il 19 Aprile Casa Vacanze Hermes aderisce al raduno di mobilità dolce in Maremma,

con uno sconto del 10 % sul soggiorno

potrai scegliere tra Trekking a cavallo, a piedi e bike tra le città del tufo Pitigliano, Sorano e Sovana.

Inoltre convenzioni per bagni alle terme, degustazioni vino ed olio, prodotti biologici e di erboristeria vera.

Seguiteci su fecebook  Camminando, Cavalcando, Pedalando

per maggiori informazioni su costi, percorsi ed attività/servizi contattare i referenti di categoria

Cavallo:( Sovana) Fabrizio: 345-8283468 / Andrea ( Sorano) 338 8100496

Bike Enrico: 339-7252381

Trekking Susanna: 333-4204000

VI ASPETTIAMO !!

Il primordiale mondo del sentiero

Oggi si riscopre l’andar lento, l’acquisizione di un nuovo ritmo di vita, per imparare ad ascoltar se stessi e le esigenze dell’anima, per ritrovare nell’ambiente quello stimolo necessario per migliorare  la qualità della vita .

Per assimilare la bellezza dei luoghi che ci circondano, i loro profumi, i loro sapori, le Terre del Tufo dall’età primordiale cullano in loro stesse  queste caratteristiche.

Il fascino di questo angolo della Maremma sta nella varietà dei sentieri, che attraversano altopiani coltivati a vite e olivi, per poi addentrarsi nelle “ vie cave ”.

 Le particolari condizioni climatiche e ambientali sviluppatesi in questi sentieri,hanno determinato un microclima che ha favorito la crescita di piante, tipiche di ambienti umidi e ombrosi, percorrendo le Vie Cave si incontrano quindi vari tipi di felci, orchidee e fiori rari e bellissimi. Lungo i percorsi le ripide pareti appaiono ricoperte da muschi e licheni che donano un indiretto riflesso verdastro alle zone più ombrose dei sentieri millenari.

Alzando la testa al celo si incontrano tra antiche incisioni , edere e liane che   donano al viaggiatore giochi di luce sempre differenti, che sembrano unire il cielo alla terra accrescono la bellezza del luogo. La via cava vista in chiave filosofica può essere definita come…

il primordiale mondo del sentiero

Questa piccola frase racchiude in se un significato molto ampio che ci porta a riflessioni su noi stessi, il sentiero della nostra vita, attraversando queste  antiche vie cave, il viaggiatore si trova a vivere in un  “ mondo di mezzo “ quella parte dei nostri pensieri che sta a cavallo tra la terra e il cielo è un collegamento spirituale dove è possibile avere accesso a ogni cosa.

Le via cave sono l’aforisma perfetto di ogni uomo che segue il suo spirito guida per raggiungere emozioni e sensazioni primordiali, l’esplorazione di un mondo di mezzo scomparso agli occhi, ma vivo nella mente di ogni persona. Esse rappresentano l’inizio del viaggio verso nuove mete, il nostro labirinto interiore. Percorrendo questi profondi cavoni di tufo scavati da antiche mani sapienti, si vivono molti  stati d’animo, essere cosi vicino a cosi tanta storia e cosi tanto mistero ci conduce  diretti alla porta del nostro primordiale mondo del sentiero.

Candidate a diventare patrimonio dell’umanità Unesco.

Nell’ombra fitta delle vie cave di cui la terra del tufo è piena, e sopra i quali ogni anno si rinnova la primavera, ci è stato consegnato, fedelmente, nelle sue immagini, un intero popolo; la stirpe etrusca e non abbiamo che da guardare queste immagini, per conoscere la  bellezza della natura nella sua essenza, questa ci racconta una storia, la nostra, iniziata tanto tempo fa.

 CASA VACANZE HERMES

Indiana Jones ospite a Casa Vacanze Hermes

Image

Che splendida sorpresa,

abbiamo il piacere di ospitare qui a Casa Vacanze Hermes,

Indiana Jones,

la leggenda del favoloso tesoro ha destato la sua curiosità,

consultando con lui antichi manoscritti e leggende cercheremo notizie interessanti .

                                                 Image

Un saluto a tutti voi !

Si sono proprio io, Indiana Jones  ricordate i miei film,

Indiana Jones alla ricerca dell’arca perduta,

Indiana Jones e il tempio perduto,

Indiana Jones e l’ultima crociata,

Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo,

sono venuto in ferie da queste parti, e visitando i luoghi qui intorno insieme a Casa Vacanze Hermes e consultando insieme leggende e testi antichi scopriremo cose molto interessanti e misteriose !!!!!!!!!!!!

iniziamo la ricerca su San Mamiliano i primi eremiti e il loro Tesoro!!!!!!

 continua……………

La bellezza del luogo, dove lo sguardo si perde, è un concentrato di leggende

Una antica leggenda tramandata  da generazioni narra, dell’esistenza  all’ interno dell’Abbazia di Monte Calvello, vi sia stato nascosto un medaglione in oro massiccio raffigurante un  chioccia con 7 pulcini.

 C’è un’ altra leggenda,arrivata dalla notte dei tempi a noi:

“La regina e sacerdotessa Antiglia, tutti la vogliono, nessuno la piglia”.

Per la sua sepoltura scelse un luogo solitario e segreto, fu  una tomba ciclopica, che da ogni parte del suo Regno si poteva vedere. La leggenda dice, che la regina fu sepolta con la sua biga d’oro, condotta da una quadriglia (quattro cavalli), sul monte Pocorno.

 ( Percorrendo la via cava lungo il fosso La Calesine che da Sovana, porta verso il monte Elmo,volgendo lo sguardo verso il Monte Elmo e il Monte Pocorno , seguendo la cresta dei monti si intravede la forma di una figura femminile coricata su un giaciglio, coperta da un velo, rivolta al tramontare del sole, in direzione a quel monte a forma di piramide ).

 Da l’alto delle due montagne Monte Elmo e Pocorno la regina vede il mare e le montagne di Canino, dove riposa il suo compagno. Nella cima di mezzo di Pocorno, a mezza montagna esiste una grande grotta che entra per molti metri dentro la montagna, si narra che  quella fosse l’entrata della sua tomba e che da questa grotta esista un passaggio sotterraneo che conduca fin sotto il duomo di Sovana.

 Sono leggende raccontate dalla mamma Vivalda, viste con gli occhi sognanti di quel bambino di nome Siriano, ma ogni leggenda ha sempre un fondo di verità…..

continua….

Nordic Walking in Maremma

Il Nordic Walking è un’attività che propone il camminare, a passo sostenuto, utilizzando appositi bastoncini telescopici o fissi. Nato nel nord Europa per gli allenamenti estivi degli atleti di sci da fondo, a differenza del trekking, usa i bastoncini in azione di spinta e non di semplice appoggio, ottenendo una serie di benefici per tutto il corpo.
Applicando la tecnica in modo corretto si utilizza circa il 90% della muscolatura in modo fluido, armonioso, simmetrico e naturale. L’uso dei bastoncini offre l’importante vantaggio di limitare l’impatto della marcia sulle articolazioni permettendo così questa pratica su tutti i tipi di terreno; consigliato a coloro che incontrano difficoltà nel camminare per problemi alle articolazioni e particolarmente indicato per chi vuole perdere peso. Quindi è possibile marciare ovunque: nei boschi, nella neve, nelle città, al mare, nei parchi; ideale per grandi e piccini.
Oggi si riscopre l’andar lento, il cibo lento, l’acquisizione di un nuovo ritmo di vita per imparare ad ascoltar se stessi e le esigenze dell’anima, per assimilare la bellezza dei luoghi che ci circondano, e i loro profumi, i loro sapori,
il Nordic walking si integra, pienamente con il cambiamento in atto verso uno stile di vita più sano e piacevole; il territorio della Maremma è sicuramente l’ideale per ritrovare nell’ambiente quello stimolo necessario per il miglioramento della qualità della vita.
Percorsi per scoprire una Maremma insolita
per gli escursionisti, il fascino di questo angolo della Maremma e dell’ Amiata  sta nella varietà dei sentieri, che attraversano dei panoramici altopiani coltivati a vite e olivi, per poi addentrarsi nelle “vie cave”, i canyon nel tufo sistemati e utilizzati già al tempo degli Etruschi

continua……..